Agenzia Sociale per l’Abitare

L’Agenzia Sociale per l’Abitare nasce dalla constatazione che, rispetto al disagio abitativo vissuto dai cittadini stranieri, esista continuità tra misure abitative e misure di lotta contro la povertà, dalla volontà di ricercare una più stretta relazione tra housing e sociale e dall’individuazione dell’accompagnamento sociale quale strumento da associare all’offerta di casa.

Grazie al patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia e la partecipazione finanziaria dei Comuni capofila degli Ambiti socio-assistenziali della Provincia di Udine, l’Agenzia Sociale per l’Abitare  è articolata in otto Presidi territoriali che assicurano attività “omogenee” a favore dell’integrazione abitativa di cittadini stranieri.

Vedi l’elenco delle nostre case
Quali sono i presidi territoriali

Gli obiettivi

I servizi

L’Agenzia Sociale per l’Abitare  si avvale del Fondo di Rotazione a Garanzia quale utile strumento economico che contribuisce a mettere i lavoratori immigrati nella condizione di accedere al mercato immobiliare delle affittanze sostenendoli nelle spese iniziali.

Modalità d’intervento

Gli stranieri immigrati interessati ad affittare un alloggio e non in grado di far fronte da soli all’esborso iniziale richiesto, possono rivolgersi all’Associazione per ottenere un prestito non oneroso che copre in parte o completamente la quota corrispondente alla cauzione d’affitto, che viene poi restituita in rate mensili d’importo concordato di volta in volta (di solito in 10-15 rate).La restituzione del prestito garantisce il mantenimento del fondo di rotazione, rendendo possibile la concessione di nuovi prestiti.

Le modalità del prestito sono stabilite da un regolamento redatto dall’Associazione, che viene sottoscritto per accettazione dai beneficiari.

L’individuazione dei cittadini extracomunitari in regola con le disposizioni di legge e in possesso del regolare contratto di lavoro, è curata dagli operatori dell’Agenzia Sociale per l’Abitare.